Case Study


Spesso dobbiamo lavorare pazientemente per restituire la salute, invertendo un processo errato e dannoso.
È il caso di due sorelle italiane che dal Cairo, dove abitavano con i genitori trasferiti per motivi professionali, venivano accompagnate a Dubai da loro ogni mese per il loro trattamento ortodontico.

Una volta rientrati in Italia, i genitori si sono rivolti al nostro Studio tramite conoscenti e, durante l’iter diagnostico e le prime visite, abbiamo riscontrato che le due bimbe avevano subìto un danno permanente gravissimo sui denti frontali durante la terapia ortodontica, eseguita scorrettamente.

Dopo una diagnosi approfondita abbiamo provveduto a recuperare il loro meraviglioso sorriso e anche a correggere la grave malocclusione a garanzia di una funzione masticatoria ottimale.
Un lieto finale che ci ha reso davvero orgogliosi dell'importante risultato.

Image
Image

L'esperienza ci insegna che spesso non è immediatamente visibile la vera causa di un problema di salute, così come è avvenuto per una nostra paziente F. di 18 anni. Dopo aver girato molti professionisti di molte specialità per un mal di testa forte e persistente quotidiano si è presentata nel nostro Studio.

Abbiamo eseguito gli esami e studiato il caso, dato una diagnosi.

Si è proceduto a eliminare lo squilibrio dell'attività dei muscoli della bocca, della testa e del collo, responsabile del mal di testa, attraverso terapia con Bite gnatologico.

Questo ha prodotto l’eliminazione dei sintomi e un cambiamento della posizione della mandibola per il rilassamento muscolare quindi la ricollocazione delle articolazioni nella posizione corretta.

Finito qui? No, perché il riposizionamento risolve sì un problema ma produce anche un profilo non estetico, proporzionato, armonico. Per questo si è reso necessario un intervento chirurgico proprio sulla mandibola. Una scelta che ha determinato un risultato efficace, stabile nel tempo più di 10 anni dopo esser stato effettuato.

Image