Odontoiatria pediatrica

L’odontoiatria pediatrica è una branca dell’odontoiatria che si occupa della prevenzione e della terapia delle patologie del cavo orale degli individui in età evolutiva.

I trattamenti comprendono:

  • prevenzione primaria (sigillature solchi e fluoroprofilassi) e valutazione del rischio di carie nel bambino;
  • terapia conservativa/endodontica degli elementi decidui, permanenti immaturi e terapia conservativa elementi permanenti;
  • diagnosi e terapia delle patologie dei tessuti molli;
  • diagnosi precoce e consulenza sulle abitudini di vita (per esempio, l’uso del ciuccio e il succhiamento del dito);
  • valutazione e trattamenti per correggere le malocclusioni;
  • cura delle lesioni dentali (per esempio, denti fratturati o scheggiati).

In particolare, durante la prima visita con l’odontoiatra pediatrico saranno valutate:

  • la collaborazione del bambino;
  • la crescita dei denti e delle basi ossee;
  • i tessuti molli e mucose orali;
  • la predisposizione al rischio di sviluppare carie;
  • la necessità di un eventuale trattamento ortodontico.

Indipendentemente dalla presenza o meno di problematiche, si consiglia di effettuare una visita di controllo dopo 18 e non oltre i 24 mesi.

A seguito della prima visita, a seconda delle necessità, il paziente verrà gestito con protocolli multidisciplinari(odontoiatra pediatrico, ortodonzista, igienista).

Di conseguenza i piccoli pazienti vengono inseriti in un programma di prevenzione (igiene orale e controlli periodici) con i nostri specialisti in odontoiatria pediatrica.

Image

La prima visita odontoiatrica è consigliabile dai 3 ai 6 anni.

La valutazione clinica di una dentatura decidua (denti da latte) prevede l’analisi di numero, forma e posizione dei denti; valutazione delle relazioni occlusali statiche e dinamiche. Il piccolo paziente viene inserito nel programma di prevenzione per malattie odontoiatriche e in caso di necessità  viene indirizzato per problemi di carie . Talvolta può essere utile il consulto con altri specialisti. Da questo momento il paziente viene visto periodicamente per monitorare crescita e sviluppo.

Molto raramente è necessario un trattamento ortodontico in dentatura decidua; intercettare e indirizzare anomalie di sviluppo e mal-occlusioni causate da comportamenti o abitudini viziate (succhiamento del pollice, respirazione orale etc.) permette di creare condizioni più favorevoli per una crescita armonica.

Alcune mal-occlusioni si presentano in dentatura mista quando gli incisivi si presentano in arcata; il trattamento ed il ripristino di una corretta funzione e di un aspetto gradevole sono utili per permettere uno sviluppo psico-fisico regolare nel bambino in crescita.

Altre forme di mal-occlusione si manifestano durante l’ultima fase della permuta dei denti; in queste situazioni è necessario capire se utile un intervento precoce di correzione o è più efficiente attendere per il trattamento definitivo che deve sempre essere eseguito  in dentatura permanente.